Caricamento
Cerca nel sito
Home Il Gruppo Corporate Governance Investor Relations Press & Media Sostenibilita' Cultura Prodotti e servizi Lavora con noi
noresconsole_ norespopup
   
Principii di condotta

 


Contenuti tratti dal Codice Etico - Art.12

 

"La Banca, riconoscendo il Personale quale fattore fondamentale ed irrinunciabile per lo sviluppo aziendale, ritiene importante stabilire e mantenere con i Dipendenti ed i Collaboratori relazioni basate sulla fiducia reciproca.
La Banca, di conseguenza, è impegnata a sviluppare le attitudini e le potenzialità del Personale nello svolgimento delle proprie competenze, affinché le capacità e le legittime aspirazioni dei singoli trovino piena realizzazione nell’ambito del raggiungimento degli obiettivi aziendali.
A tali finalità deve ispirarsi l’operatività di tutte le strutture della Banca, ed in particolare della funzione preposta alla gestione del personale.
La Banca è impegnata ad offrire le stesse opportunità di lavoro e di crescita professionale a tutti i Dipendenti sulla base delle capacità e delle qualifiche professionali, senza alcuna discriminazione, nonché alcuna forma di nepotismo o favoritismo. Pertanto, la Banca esige che nelle relazioni di lavoro interne ed esterne non si verifichino molestie di alcun genere, quali ad esempio la creazione di un ambiente di lavoro ostile nei confronti di singoli soggetti o gruppi di soggetti, l’ingiustificata interferenza con il lavoro altrui o la creazione di ostacoli ed impedimenti alle prospettive professionali altrui.
In particolare, al momento dell’assunzione, la valutazione dei candidati è effettuata sulla base della loro corrispondenza ai profili richiesti dalla Banca verificando, inoltre, le caratteristiche di tipo professionale ed attitudinale che possono essere utilmente sviluppate all’interno dell’organizzazione aziendale.
Il Personale è assunto unicamente in base a regolari contratti di lavoro, non essendo tollerata alcuna forma di lavoro irregolare. Il candidato deve essere reso edotto di tutte le caratteristiche attinenti il rapporto di lavoro.
Alla costituzione e durante lo svolgimento del rapporto di lavoro, il personale riceve chiare e specifiche informazioni sugli aspetti normativi e retributivi. Inoltre, per tutta la durata del rapporto di lavoro, il Dipendente o Collaboratore riceve indicazioni che gli consentano di comprendere la natura del proprio incarico e che gli permettano di svolgerlo adeguatamente, nel rispetto della propria qualifica. La comunicazione a tutti i Dipendenti pone come base di partenza per la sua azione i valori dell’ascolto, della chiarezza, della trasparenza, della collaborazione e della circolarità delle informazioni, pur nella doverosa protezione, ove necessario, della loro riservatezza.
È impegno della Banca curare la formazione di tutto il personale dipendente e di favorirne la partecipazione a corsi di aggiornamento ed a programmi formativi, affinché le capacità e le legittime aspirazioni dei singoli trovino realizzazione in concomitanza con il raggiungimento degli obiettivi aziendali.
Ne consegue che:

 

  • la Banca, per il tramite delle funzioni competenti, seleziona, assume, retribuisce e gestisce il personale in base a criteri di merito e di competenza, senza alcuna discriminazione politica, sindacale, religiosa, razziale, di lingua e di sesso, di nazionalità, nel rispetto di tutte le leggi, dei contratti di lavoro, dei regolamenti e delle direttive in vigore;
  • il sistema valutativo aziendale è gestito in modo trasparente ed il più possibile oggettivo. Esso deve tener in opportuna considerazione l’osservanza (da parte del Personale) delle norme del presente Codice, che costituisce presupposto per l’applicazione dei sistemi premianti od incentivanti e di progressione di carriera previsti nella normativa contrattuale al fine di rafforzare la motivazione, premiare con equità e favorire il conseguimento di risultati di eccellenza coerentemente con gli obiettivi aziendali. La Banca è impegnata a monitorare e misurare oggettivamente l'effettiva applicazione di questi principii.

 

La salvaguardia dell’integrità morale e fisica del Dipendente è condizione necessaria per lo svolgimento dell’attività lavorativa. La Banca, di conseguenza, si adopera per garantire la tutela della salute e la sicurezza dei Dipendenti e Collaboratori e si impegna, inoltre, a consolidare ed a diffondere la cultura della sicurezza, sviluppando la consapevolezza dei rischi e promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutto il Personale."